Spread Btp/Bund a 185 pb, nuovo minimo da luglio 2011 su debolezza Bund

venerdì 28 febbraio 2014 16:44
 

MILANO, 28 febbraio (Reuters) - Il differenziale fra i rendimenti dei titoli di riferimento italiano e tedesco si è spinto fino a 185 punti base, nuovo minimo dal primo luglio 2011, quando aveva toccato i 181 punti base.

A innescare il restringimento dello spread, la progressiva debolezza registrata dal Bund dopo il dato sull'inflazione della zona euro. La stima flash sui prezzi al consumo di febbraio è infatti risultata leggermente superiore alle attese, attestandosi al tasso annuo di 0,8%, come in gennaio, contro le attese di uno 0,7%. Le cifre hanno fatto retrocedere la prospettiva di un taglio dei tassi o una qualche mossa espansiva da parte del consiglio Bce della prossima settimana.

Il dato ha indebolito tutti i titoli di Stato, ma più i 'core' dei periferici. Attorno alle 16,30 il decennale italiano di riferimento rende 3,484%, mentre il tedesco rende 1,636% per uno spread a 184,8. Alla stessa ora il futures a marzo sul Bund è a 144,31 con un calo di 75 tick, mentre il corrispettivo sul Btp cede 11 tick a 120,20.

(Irene Chiappisi)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Spread Btp/Bund a 185 pb, nuovo minimo da luglio 2011 su debolezza Bund | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,188.02
    +0.10%
  • FTSE Italia All-Share Index
    22,269.88
    +0.14%
  • Euronext 100
    969.01
    -0.22%