Ucraina, Fmi invia missione, Kiev chiede aiuti per almeno 15 mld dlr

giovedì 27 febbraio 2014 15:42
 

WASHINGTON/KIEV, 27 febbraio (Reuters) - Una missione del Fondo monetario internazionale sarà inviata a Kiev nei prossimi giorni per discutere la concessione di nuovi prestiti all'Ucraina.

Lo ha detto il direttore generale del Fmi Christine Lagarde, confermando la richiesta di aiuto da parte del nuovo governo ucraino e aggiungendo che in questo momento il Fondo sta valutando insieme ai partner internazionali come aiutare al meglio il paese, sia a livello bilaterale sia multilaterale.

"Questo permetterà al Fmi di realizzare la sua consueta valutazione tecnica indipendente della situazione economica dell'Ucraina e, allo stesso tempo, di iniziare a discutere con le autorità le riforme che potrebbero rappresentare la base per un programma di sostegno del Fondo" si legge in una nota della Lagarde.

Poco prima il nuovo ministro delle Finanze ucraino Oleksander Shlapak aveva dichiarato di sperare in una visita della missione del Fmi già la settimana prossima, per discutere un nuovo pacchetto di aiuti al paese da almeno 15 miliardi di dollari.

"Oggi abbiamo chiesto al Fmi di inviare una missione e speriamo che sia qui la prossima settimana" ha detto il neo ministro all'agenzia Interfax. "Sarà un nuovo programma. Chiederemo almeno 15 miliardi di dollari".

Shlapak ha inoltre affermato di sperare nella prosecuzione dei colloqui con la Russia in materia di cooperazione finanziaria e gas.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia