Ucraina, Yatseniuk accusa Yanukovich per svuotamento casse statali

giovedì 27 febbraio 2014 14:33
 

KIEV, 27 febbraio (Reuters) - Il nuovo primo ministro ucraino Arseny Yatseniuk accusa il governo dell'ex presidente Viktor Yanukovich di aver svuotato le casse dello stato e aggiunge che 37 miliardi di dollari di crediti ricevuti dal paese sono scomparsi.

Intervenendo in parlamento prima della sua nomina a capo del governo di unità nazionale Yatseniuk ha affermato che negli ultimi tre anni "la somma di 70 miliardi di dollari è uscita dal sistema finanziario ucraino verso conti off shore".

"Vi voglio dire che il tesoro dello stato è stato rapinato ed è ora vuoto" ha dichiarato Yatseniuk.

"Crediti ricevuti per 37 miliardi di dollari sono spariti in una direzione ignota" ha proseguito, aggiungendo che la situazione attuale dell'Ucraina è così grave da non offrire alternative a " misure straordinarie e impopolari".

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Ucraina, Yatseniuk accusa Yanukovich per svuotamento casse statali | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,325.55
    +0.24%
  • FTSE Italia All-Share Index
    22,389.24
    +0.23%
  • Euronext 100
    980.54
    +0.33%