PUNTO 1-Italia, se Renzi rispetta tempi riforme, positivo per rating-Dbrs

venerdì 21 febbraio 2014 15:51
 

(Aggiunge dettagli da intervista)

MILANO, 21 febbraio (Reuters) - I tempi di realizzazione delle riforme annunciate dal premier incaricato Matteo Renzi sono piuttosto stretti ma se venissero rispettati, avrebbero un impatto positivo sul rating italiano.

Lo dice a Reuters Giacomo Barisone, analista dell'agenzia di rating Dbrs, che si pronuncerà l'11 aprile sul merito di credito italiano.

"Sottolineiamo che i tempi previsti per l'approvazione delle riforme sono piuttosto ravvicinati. L'annunciato cambio di passo sarebbe positivo per il rating dell'Italia, nella misura in cui l'ambiziosa tempistica delle riforme venisse effettivamente rispettata", spiega Barisone, che avverte: "qualora questo processo dovesse essere rinviato sine die, le prospettive sul rating ne risentirebbero".

Nell'accettare l'incarico dal presidente della Repubblica Napolitano, Renzi ha indicato una "scaletta" di impegni per il nuovo esecutivo concentrata sulla riforma costituzionale ed elettorale in febbraio, sul mercato del lavoro in marzo, sulla riforma della pubblica amministrazione in aprile e su quella del fisco in maggio.

Barisone spiega che Dbrs potrebbe rivedere l'outlook sul rating dell'Italia a stabile qualora vi fosse "un effettivo rafforzamento delle prospettive di crescita dell'economia innescato dalla riuscita attuazione delle riforme istituzionali, economiche, fiscali e del mercato del lavoro".

INCERTEZZA POLITICA TRA CAUSE OUTLOOK NEGATIVO ITALIA

L'attuale rating 'A low' di Dbrs, che ha un outlook negativo, preserva i titoli di Stato italiani da una peggiore valutazione per l'utilizzo come collaterale nelle operazioni di rifinanziamento presso la Banca centrale europea.   Continua...