Corte Conti, no comment procuratore Lazio su istruttoria agenzie rating

mercoledì 19 febbraio 2014 16:19
 

ROMA, 19 febbraio (Reuters) - Il procuratore generale del Lazio della Corte dei Conti non commenta l'istruttoria aperta contro le agenzie di rating Standard and Poor's, Moody's e Fitch per il declassamento dell'Italia nel 2011 e 2012.

"Nell'odierna fase, caratterizzata dall'obbligo della riservatezza, nessuna ulteriore comunicazione può essere concessa", ha dichiarato Raffaele De Dominicis nella conferenza stampa al termine dell'inaugurazione dell'anno giudiziario.

Il magistrato contabile ha confermato che si è nella fase dei 60 giorni entro la quale le agenzie possono presentare le controdeduzioni e al termine della quale partono i 4 mesi di tempo per la richiesta della procura.

De Dominicis ha invece smentito una intervista pubblicata dal Corriere della sera il 6 febbraio in cui quantificava in 351 miliardi la stima dei danni: 117 per il costo delle manovre correttive che il governo italiano ha dovuto approvare all'inizio della crisi e altri 234 per il danno morale.

Il giorno prima la Corte dei Conti aveva emesso un comunicato ricordando che una qualsiasi quantificazione di un eventuale risarcimento è prematura e che l'istruttoria potrebbe anche concludersi con l'archiviazione.

(Giselda Vagnoni)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia