PUNTO 1-Legge Stabilità, 13,7 mld di entrate a rischio - Corte Conti

mercoledì 19 febbraio 2014 15:25
 

(Aggiunge dettagli)

ROMA, 19 febbraio (Reuters) - Ammontano a 13,7 miliardi le entrate a rischio previste dalla Legge di Stabilità tra il 2017 e il 2020.

Lo sostiene la Corte dei Conti analizzando le prospettive della finanza pubblica italiana.

Secondo i magistrati contabili, la manovra non assicura "l'osservanza delle regole europee in termini di miglioramento tendenziale" e, individuando "nell'anticipazione di entrate future" la copertura di diverse misure di spesa, rischia di "trasferire gli attuali squilibri sugli esercizi a venire".

La Corte dei conti fornisce un'analisi su tutti i provvedimenti di spesa approvati nel 2013 e indica in 2,511 miliardi il gettito a rischio al 2016.

Nel caso della manovra, il gettito 'dubbio' ammonta a 1,642 miliardi nel triennio 2013-2016 e a 13,721 miliardi nei quattro anni al 2020.

Nel mirino finiscono i maxi acconti d'imposta, l'aumento delle accise, la nuova disciplina sulla svalutazione dei crediti in sofferenza e la rivalutazione dei beni d'impresa.

Non è chiaro, poi, quanta parte delle ingenti somme che si prevede di ottenere con la spending review potrà ridurre la pressione fiscale.

"La priorità assegnata al conseguimento degli obiettivi di finanza pubblica risulta troppo assorbente per lasciare significativi margini all'obiettivo della riduzione della pressione fiscale", scrivono i magistrati contabili.   Continua...