Btp positivi su governo a Renzi, Moody's, spread vicino a minimi 7/2011

lunedì 17 febbraio 2014 13:19
 

MILANO, 17 febbraio (Reuters) - Il secondario italiano è in
territorio positivo a metà seduta, con il rendimento del
decennale al minimo da 8 anni in area 3,60%, mentre il
presidente della Repubblica ha appena affidato a Matteo Renzi
l'incarico di formare un nuovo governo e dopo la decisione di
migliorare l'outlook sovrano da parte di Moody's venerdì sera.
    A sottolineare il trend anche lo spread tra decennali
Btp/Bund che si restringe di quasi una decina di
centesimi da venerdì sera a 192 punti base, sui minimi da luglio
2011 e il futures Btp al nuovo record di contratto oltre 119. 
    "Questo cambio di governo è stato preso molto positivamente
dal mercato, ha dato il 'la' a un movimento positivo su tutti i
titoli di Stato. L'importante è che in questi giorni non ci
siano intoppi che facciano slittare la formazione del governo un
po' oltre le attese", dice un trader di una banca milanese.
    Dopo le consultazioni di sabato, stamane Renzi ha accettato
l'incarico di formare l'esecutivo ma con riserva, per sciogliere
la quale ci vorrà "qualche giorno di tempo". Prima Renzi dovrà
affrontare il nodo dell'accordo di programma con il Nuovo
centrodestra di Angelino Alfano, che nei prossimi giorni
potrebbe vedere il premier designato.
    Un influsso positivo sul mercato arriva anche dalla
promozione di Moody's sull'outlook per il rating sovrano,
portato a 'stabile' da 'negativo' insieme alla conferma della
valutazione di 'Baa2'..
    "Se fino all'anno scorso le revisioni dei rating erano
sempre temute adesso siamo di fronte a un trend opposto: era
nelle attese che Moody's iniziasse a dare giudizi positivi",
spiega ancora il trader. 
    Quanto alla forbice tra rendimenti italiani e spagnoli, il
Btp decennale paga attualmente 8-9 punti base più della
controparte spagnola. Gli strategist Ing si aspettano tuttavia
che ci possa essere un'inversione e invitano gli investitori a
non perdere l'occasione di una possibile convergenza.
    "Alla fine lo spread dovrebbe azzerarsi", si legge nel
report della banca.
    In tarda mattinata, in un'operazione di concambio, il Tesoro
ha collocato l'ammontare massimo di 2,5 miliardi di Btp 1/6/2018
ritirando tutti e cinque i titoli oggetto dell'offerta, tre Btp
e due CctEu. 
        
========================== 13,10 =============================
FUTURES BUND MARZO          143,47   (-0,13) 
FUTURES BTP MARZO           119,17   (+0,61) 
BTP 2 ANNI (NOV 15)     103,689  (+0,070)  0,804%
BTP 10 ANNI (MAR 24)   107,637  (+0,541)  3,618%
BTP 30 ANNI (SET 44)   104,241  (+0,631)  4,543% 
========================= SPREAD (PB) ========================= 
                                              ULTIMA CHIUSURA  
TREASURY/BUND 10 ANNI  107           107 
BTP/BUND 2 ANNI           71            76        
BTP/BUND 10 ANNI       193           200 
  livelli minimo/massimo            191,9-197,2  198,6-205,8   
BTP/BUND 30 ANNI       198           205 
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   281,4         283,9  
SPREAD BTP 30/10 ANNI                   92,5          90,0
===============================================================
    
 -  Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia