Ue, nessun dato da Italia relativo a uso clausola investimenti

lunedì 17 febbraio 2014 12:50
 

BRUXELLES, 17 febbraio (Reuters) - Nel fine settimana la Ue non ha ricevuto alcun dato dal governo italiano uscente per poter usufruire di maggior flessibilità nel calcolo del deficit 2014. Né la Commissione è a conoscenza di una presentazione a margine dell'Eruogruppo in programma oggi.

Lo ha detto il portavoce Ue Simon O'Connor, rispondendo ai giornalisti.

"Non ho alcuna novità riguardo nuovi dati ricevuti", ha detto rispondendo a una domanda su eventuali dati ricevuti nel week-end.

"Non ho alcuna informazione riguardo una prossima presentazione a noi", ha poi risposto a chi chiedeva se il ministro Fabrizio Saccomanni intendesse presentare nuovi dati oggi a margine dell'Eurogruppo.

Venerdì 14 febbraio una fonte Ue aveva detto che erano in scadenza i termini perché la Commissione europea potesse concedere all'Italia l'uso della clausola per gli investimenti nel 2014, uso che avrebbe consentito un margine di spesa pubblica leggermente più flessibile.

Il termine di metà febbraio rappresentava una proroga concessa all'Italia per verificare se ci fossero le condizioni per l'uso della clausola per gli investimenti. La condizione richiesta da Bruxelles era che l'Italia presentasse una spending review dettagliata entro metà febbraio.

Il Tesoro aveva replicato in serata spiegando che, per come è concepita, la clausola è di fatto "priva di utilità" per l'Italia "in quanto richiederebbe una manovra restrittiva di pari entità della flessibilità concessa, con effetti che sarebbero neutri o negativi sulla crescita nel breve periodo".

"La legge di Stabilità per il 2014 ha peraltro già programmato investimenti ritenuti indispensabili per la crescita dell'economia nazionale senza dover ricorrere alla ricordata clausola", spiegava il Tesoro aggiungendo che comunque il programma di revisione della spesa è stato discusso con il premier e che il governo sta preparando il materiale "necessario ad assumere decisioni eventualmente da comunicare alla Commissione".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia