SINTESI-Italia, settimana vista ancora favorevole per bond banche

lunedì 13 gennaio 2014 18:30
 

* Intesa Sanpaolo colloca bond 8 anni da 750 mln

* Pop. Vicenza emette obbligazione a 3 anni da 500 mln

* Settimana scorsa emissioni 'financial' europee per 26 mld

MILANO, 13 gennaio (Reuters) - È stato un altro inizio di settimana intenso sul fronte delle emissioni bancarie sul mercato obbligazionario italiano, con i bond lanciati da Intesa Sanpaolo, sulla scadenza 8 anni, e da Popolare Vicenza, su quella triennale, cui si è aggiunto il covered di Bank Austria, la controllata austriaca di Unicredit.

Intesa ha emesso un'obbligazione da 750 milioni di euro incassando ordini per oltre 800 milioni; per la Popolare di Vicenza l'importo dell'emissione è stato di 500 milioni, con ordini di oltre 700 milioni.

"Quando ci sono buone occasioni come quelle fornite dal mercato in questi giorni si prendono" afferma un banchiere coinvolto in più operazioni odierne. "Bisogna comunque distinguere le emissioni corporate meno frequenti, dove si ha una domanda molto consistente, da quelle dei finanziari, molto più frequenti e dove si tende a chiudere quando si raggiungono le size desiderate".

La settimana scorsa hanno emesso Unicredit, 1,25 miliardi di euro a 7 anni, e Intesa, in dollari con due tranche a 3 e 10 anni rispettivamente ad 1,5 e 1 miliardo . Ad esse si è aggiunta Veneto Banca, con 350 milioni sulla scadenza 2017 e sempre nel comparto finanziario Generali, con un bond da 1,25 miliardi al 2020.

Fuori dal comparto finanziario si è mossa Enel , ma anche il comparto sovrano ha visto una settimana movimentata con i bond sindacati di Irlanda e Portogallo e per entrambi le richieste hanno sfondato il tetto dei 10 miliardi [ID: nL6N0KJ1R7].

"La settimana scorsa il mercato ha visto un trend molto forte di riduzione dello spread mentre il movimento di questi giorni si è un po' stabilizzato" prosegue il banchiere. "La domanda di carta periferica c'è anche questa settimana, è sostenuta, ma forse un po' meno forsennata rispetto alla settimana scorsa".   Continua...