Btp iniziano anno in rialzo su dati, spread a un passo da 200 pb

giovedì 2 gennaio 2014 11:59
 

MILANO, 2 gennaio (Reuters) - Avvio d'anno positivo per il
mercato obbligazionario italiano che, tra volumi ancora
parzialmente festivi, si lascia alle spalle la cautela che ha
caratterizzato il mese di dicembre, in vista della chiusura dei
bilanci bancari, e guarda ai segnali positivi provenienti
dall'economia.
    In questo clima, lo spread di rendimento tra Btp e Bund
decennali è a un soffio dai 200 punti base a viaggia sui minimi
dall'inizio di luglio del 2011, complice anche l'andamento
negativo della carta tedesca, penalizzata, in quanto 'core
asset', dalla prospettiva di un'accelerazione della crescita
globale nel 2014.
    "Il tono è decisamente positivo. Il movimento era stato
anticipato dai future nelle ultime sedute dell'anno, ora vediamo
una ripresa sostenuta dei flussi d'acquisto, sia da parte della
clientela italiana che da quella internazionale", dice un dealer
di una banca italiana specialista.
    A supporto del movimento i dati confortanti provenienti dal
comparto manifatturiero italiano e europeo. Secondo l'indagine
congiunturale condotta da Markit, in Italia l'attività del
settore, sintetizzata nell'indice Pmi, è cresciuta al ritmo più
sostenuto da aprile 2011, sostanzialmente in
linea con il complesso della zona euro.
    "Da un lato i segnali positivi che continuano ad arrivare
dall'economia, dall'altro il superamento della cautela di fine
anno, legata alla chiusura dei bilanci bancari in vista
dell'asset quality review della Bce, stanno offrendo supporto",
dice un secondo operatore da Milano.
    Poco prima di mezzogiorno il rendimento del decennale
italiano è in discesa al 4,011% dal 4,103% del finale di seduta
di lunedì 30 dicembre, e lo spread di rendimento
con l'analoga scadenza tedesca si stringe a 206 punti base dai
217 dell'ultima chiusura, dopo essere sceso fino a
205,5, minimo  dal 5 luglio 2011. 
    "Di questo passo, mi aspetto che entro stasera, al più
domani, vengano toccate la soglia del 4% per il tasso del
decennale e dei 200 punti per lo spread", prevede il primo
dealer.
    "Il punto sarà capire se, toccate queste soglie, ci sarà un
rimbalzo dei rendimenti...il vero test sarà martedì (7 gennaio),
quando le festività saranno davvero alla spalle, e i volumi
toneraranno nella norma", conclude. 
    
=========================== 11,52 ============================
    
FUTURES BUND DICEMBRE       139,10   (+0,14)
FUTURES BTP DICEMBRE        114,73   (+0,86) 
BTP 2 ANNI (NOV 15)     103,378  (+0,162)  1,114%
BTP 10 ANNI (MAR 24)   104,361  (+0,659)  4,010% 
BTP 30 ANNI (SET 44)    98,418  (+0,674)  4,842% 
========================= SPREAD (PB) ========================  
                                              ULTIMA CHIUSURA  
                                                 
TREASURY/BUND 10 ANNI  107           104 
BTP/BUND 2 ANNI           90           104        
BTP/BUND 10 ANNI       206           217 
  livelli minimo/massimo            205,0-212,8  214,7-229,9   
BTP/BUND 30 ANNI       208           214 
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   286,7         286,7  
SPREAD BTP 30/10 ANNI                   77,8          77,8
===============================================================
    
 
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia