Governo, gennaio sarà mese delega fiscale, rientro capitali - Letta

lunedì 23 dicembre 2013 12:49
 

ROMA, 23 dicembre (Reuters) - Nel gennaio 2014 il governo si concentrerà sul rientro dei capitali esportati illegalmente all'estero oltre che sull'approvazione definitiva della delega fiscale, che contiene importanti riforme per la riforma della tassazione, ha detto oggi il premier Enrico Letta.

"Gennaio sarà il mese dell'intervento sui capitali illegalmente esportati all'estero e quindi del loro rientro", ha detto il presidente del Consiglio nel corso della sua prima conferenza stampa di fine anno.

La settimana scorsa il premier ha annunciato che a gennaio incontrerà le autorità svizzere su questo tema.

Per il primo mese del 2014 Letta ha anche annunciato misure contro l'auto-riciclaggio e altre norme "collegate al pacchetto degli interventi contro l'illegalità finanziaria".

Inoltre il capo del governo si è augurato di poter chiudere in Parlamento la delega fiscale, spiegando che "lì dentro ci sono una serie di riforme molto importanti per un fisco diverso", e che con i decreti attuativi si può andare avanti su altre misure, a partire dalla riforma del catasto e del sistema di riscossione.

Rispondendo a una domanda sulla tassazione degli immobili, Letta si è detto anche convinto che "nei prossimi anni il peso e il carico sarà inferiore a come era prima" del 2013, anno in cui l'Imu sulla prima casa non è stata pagata.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia