Ue critica declassamento rating S&P, su bilancio fermo impegno

venerdì 20 dicembre 2013 12:27
 

BRUXELLES, 20 dicembre (Reuters) - A parere della Commissione europea è stato inopportuno da parte dell'agenzia di rating Standard & Poor's declassare il merito di credito dell'Unione europea da 'AAA' da 'AA+', dal momento che l'impegno dei 28 Paesi a conseguire il pareggio di bilancio è sancito dallo stesso Trattato.

S&P ha varato stamane la prima bocciatura del rating Ue, mettendo in relazione la decisione a crescenti tensioni nei negoziati proprio in tema di bilancio. La decisione fa seguito al declassamento di una serie di Paesi Ue nel corso degli ultimi mesi.

"La Commissione dissente con S&P in merito all'ipotesi che l'impegno sul bilancio potrebbe essere compromesso in uno scenario di stress. Tutti i Paesi, anche nel corso dell'intera durta della crisi finanziaria, hanno sempre apportato nei tempi previsti il proprio contributo al bilancio comunitario" dice una nota del responsabile agli Affari economici e monetari Olli Rehn.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia