Legge Stabilità, web tax non colpisce il commercio elettronico

mercoledì 18 dicembre 2013 13:25
 

ROMA, 18 dicembre (Reuters) - L'appello di Matteo Renzi ha avuto un primo effetto: governo e maggioranza fanno un parziale passo indietro sulla web tax, l'imposta che avrebbe dovuto rendere più difficile a colossi come Google, Amazon e Yahoo eludere le tasse in Italia.

La commissione Bilancio della Camera ha limitato l'obbligo di acquisto da soggetti con partita Iva ai servizi di pubblicità e ai link sponsorizzati. Resta fuori il commercio elettronico.

Prevista da un emendamento alla manovra del democratico Edoardo Fanucci, la web tax è il cavallo di battaglia di Francesco Boccia, presidente della Bilancio, del Partito democratico.

Il nuovo segretario del Pd, Matteo Renzi, ha chiesto ieri al governo di cancellare l'imposta e "porre il tema dopo una riflessione sistematica nel semestre europeo".

Sul Sole 24 ore di oggi Boccia è tornato a difendere una norma che, dice, "ha il solo obiettivo di tutelare le imprese italiane dal sistema di totale concorrenza sleale in cui sono costrette ad operare".

Non pochi deputati hanno avvertito che la nuova imposta potrebbe costare all'Italia censure dell'Europa.

"La web tax va cancellata e basta", dice Gianfranco Librandi, deputato di Scelta civica e membro della commissione Bilancio.

L'impianto della web tax prevede che le società interessate, per determinare il reddito d'impresa, utilizzino indicatori di profitto diversi da quelli applicati ai costi sostenuti per lo svolgimento della propria attività.

Una strada che le imprese del web potranno evitare solo attivando la procedura del ruling, l'accordo su regole e livello di prelievo con l'Agenzia delle entrate.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Legge Stabilità, web tax non colpisce il commercio elettronico | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,330.42
    +1.02%
  • FTSE Italia All-Share Index
    22,413.97
    +0.91%
  • Euronext 100
    974.25
    +0.00%