Zona euro, intesa su finanziamento per chiusura banche in dissesto

mercoledì 18 dicembre 2013 08:20
 

BRUXELLES, 18 dicembre (Reuters) - I ministri delle Finanze della zona euro hanno raggiunto un'intesa su alcuni dettagli del piano per la gestione finanziaria degli istituti bancari in dissesto, aprendo la strada al completamento dell'unione bancaria della zona euro.

Dopo cinque anni di crisi finanziaria, l'Europa vuole dare vita al più importante progetto dall'introduzione dell'euro, una cornice nell'ambito della quale monitorare gli istituti di credito e gestirne i problemi in modo concertato.

La cancelliera tedesca Angela Merkel, che ha sottolineato l'importanza delle trattative per ultimare l'unione bancaria, ha detto di sperare che i ministri finanziari possano raggiungere un accordo oggi in sede Ecofin prima dell'incontro di domani e dopo dei leader europei.

A questo punto i ministri delle Finanze hanno a disposizione 36 ore per raggiungere un accordo generale su un'agenzia e su un fondo per chiudere le banche in difficoltà per completare la supervisione della Banca centrale europea del settore.

L'intesa dell'Eurogruppo su una parte fondamentale del progetto - su come garantire i finanziamenti per la chiusura delle banche - è stata raggiunto nella notte al termine di sette ore di colloqui.

In base all'accordo, le banche forniranno i fondi per pagare la chiusura degli istuti di credito falliti, erogando circa 55 miliardi di euro in 10 anni accumulati nel 'Fondo di risoluzione unica'.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia