December 16, 2013 / 6:33 PM / 4 years ago

PUNTO 1 - Legge Stabilità, regime di favore su bond ibridi banche

4 IN. DI LETTURA

* Dal 2014 la conversione degli ibridi è fiscalmente neutra

* Governo accoglie una richiesta dell'Abi

* Dta Irap a patrimonio core (Aggiunge dettagli)

di Giuseppe Fonte e Francesca Landini

ROMA, 16 dicembre (Reuters) - Dal 2014 le banche potranno rafforzare più facilmente il patrimonio di vigilanza emettendo obbligazioni ibride.

È questo l'effetto di un emendamento che il governo ha presentato alla legge di Stabilità.

"I maggiori o minori valori che derivano dalla attuazione di specifiche previsioni contrattuali degli strumenti finanziari [in materia di adeguatezza patrimoniale] non concorrono alla formazione del reddito imponibile degli emittenti ai fini" Ires e Irap, prevede il testo.

L'emendamento si applica "agli strumenti finanziari emessi dalla data di entrata in vigore" della manovra, il primo gennaio del prossimo anno.

Francesco Bonichi, tax partner di Allen and Overy, dice che, "se approvato in questa forma, l'emendamento rimuoverà gli ostacoli regolamentari e fiscali che fino ad oggi hanno impedito alle banche e alle assicurazioni italiane di utilizzare gli strumenti ibridi per rafforzare il patrimonio di vigilanza".

Il testo del governo massimizza infatti l'effetto che le obbligazioni ibride, titoli finanziari a metà strada tra debito e capitale, hanno nel rafforzare il patrimonio di migliore qualità, il Common equity tier 1 (Cet1).

Il Regolamento Crr

Gli ibridi sono strumenti che la banca, al verificarsi di determinate condizioni, devono convertire in capitale.

Dal primo gennaio in Italia entrerà in vigore il regolamento Crr (Capital requirement regulation) su Basilea III. L'articolo 54 prevede che le banche debbano iscrivere a patrimonio core gli strumenti di Additional tier 1 (AT1), cioè gli ibridi, in base al valore dei titoli di capitale Cet1 che si generano con la conversione.

La conversione produce una riduzione del debito e di conseguenza una "sopravvenienza attiva", cioè un provento di natura straordinaria.

La sopravvenienza oggi è tassata. La conseguenza è che il prelievo fiscale riduce l'apporto degli ibridi al patrimonio di vigilanza.

L'intervento del governo rende la conversione neutrale ai fini fiscali e accoglie una richiesta che l'Abi, l'associazione delle banche italiane, ha fatto al Parlamento in un'audizione del 28 ottobre scorso.

Le banche hanno interesse a emettere ibridi per adeguarsi ai requisiti di Basilea III. Gli aumenti di capitale sono in genere più costosi e diluiscono gli azionisti che non partecipano all'operazione.

Dta Irap a Patrimonio Core

Il governo Letta ha imposto alle banche di coprire l'eliminazione quasi totale della seconda rata Imu attraverso anticipi d'imposta e un'addizionale sull'Ires.

Come compensazione, l'esecutivo ha avviato una serie di operazioni che aiuteranno gli istituti a superare l'Asset quality review della Banca centrale europea e a rispettare i requisiti patrimoniali di Basilea III.

La legge di Stabilità rende, per esempio, deducibili in cinque anni le perdite sui crediti.

Novità questa inserita durante la prima lettura in Senato, la manovra consente alle banche di trasformare in crediti di imposta le imposte differite attive (Deferred tax asset o Dta in inglese) che si riferiscono all'Irap.

La computabilità delle Dta nel patrimonio core, così come il nuovo regime sulle sofferenze, è valida sin da quest'anno.

Il governo assicura alle banche altri vantaggi attraverso la rivalutazione del capitale di Bankitalia.

Il decreto approvato il 27 novembre pone le basi per aumentare le quote di partecipazione a 7,5 miliardi dai 156.000 euro attuali.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below