13 dicembre 2013 / 08:05 / 4 anni fa

PUNTO 2-Italia, S&P conferma rating 'BBB', outlook resta negativo

(Aggiunge commento strategist, stime Pil di S&P)

MILANO, 13 dicembre (Reuters) - Standard & Poor’s ha confermato stamane la sua valutazione sull‘Italia con un rating a lungo termine ‘BBB’ e l‘outlook che rimane negativo.

Lo ha annunciato in una nota l‘agenzia, che ha inoltre confermato il rating di breve termine ad A-2.

“Il rating resta costretto dalla nostra visione di prospettive di crescita che rimangono deboli, mentre il carico di debito netto generale dello Stato continua ad essere tra i più alti tra tutti quelli su cui abbiamo un rating” si legge nella nota di S&P, che cita inoltre un meccanismo di trasmissione monetaria “indebolito”, che ha portato ad una forte stretta delle condizioni creditizie per il settore privato italiano, e il rischio di un “marcato” deterioramento delle condizioni esterne di finanziamento legato al peggioramento della situazione del settore finanziario.

“La crescita rimane anemica, la politica rimane un elemento di disturbo e poi c‘è il problema della trasmissione della politica monetaria” commenta lo strategist di Citi Alessandro Tentori. “La liquidità data dalla Bce non si traduce in credito e investimenti, non solo per un problema di banche ma anche per un problema ormai strutturale di domanda: le Pmi italiane non vogliono più investire, mettendo in moto un circolo vizioso su occupazione e crescita”.

S&P torna a sottolineare l‘urgenza delle riforme nei settori del lavoro, dei servizi, dell‘energia e del fisco ma “resta incerta” sulla possibilità che tali riforme possano essere realizzate nel 2014 e nel 2015, in relazione anche a quale sarà l‘evoluzione del quadro politico ed elettorale.

L‘agenzia riconosce al governo Letta di aver mosso i primi passi, con la Legge di stabilità per il 2014, nella direzione del taglio delle tasse su imprese e lavoro, anche se S&P stima che gli effetti di tali tagli saranno limitati ad uno 0,2% del Pil.

RISCHI SU REALIZZAZIONE RIFORME

Oltre a S&P anche Moody’s e Fitch hanno un outlook negativo sull‘Italia, mentre tutte e tre le principali agenzie di rating, tra l‘inizio di novembre e l‘inizio di dicembre, hanno portato a stabile da negativo l‘outlook sul rating sovrano della Spagna.

“Questa disparità riflette i flussi degli investitori: la Spagna ha compresso gli spread sull‘Italia per tutto il 2013, proprio sulle attese di un miglioramento della situazione spagnola” prosegue Tentori: “Qualche speranza di un miglioramento dell‘outlook anche sull‘Italia c‘era, ma non basata sui fatti”.

Riguardo la scelta di confermare l‘outlook negativo sull‘Italia - che implica la probabilità di uno su tre di un taglio del rating nei prossimi 12 mesi - S&P scrive che essa dipende dal rischio che il governo non sia in grado di realizzare quelle politiche che possano contribuire a riportare la crescita e a impedire un peggioramento superiore alle attese degli indicatori finanziari.

Allo stesso tempo, prosegue S&P, “ritardi sostanziali nell‘affrontare in maniera efficace alcune delle rigidità nei mercati italiani del lavoro, dei servizi e dei prodotti - che finora hanno frenato la crescita - potrebbero mettere pressioni al ribasso sui rating”.

“Una revisione al ribasso della nostra valutazione sull‘efficacia istituzionale e di governo in Italia potrebbe portarci ad abbassare il rating di un notch o più, in relazione alla gravità della situazione” conclude S&P.

Il rating BBB è due ‘notch’, ovvero due gradini sopra la soglia cosiddetta ‘junk’.

S&P stima una contrazione del Pil italiano pari all‘1,8% quest‘anno, seguita da una ripresa “lenta” nel 2014, con un incremento appena dello 0,4%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below