Senato approva decreto per mantenere deficit/Pil 2013 al 3%

mercoledì 11 dicembre 2013 10:54
 

ROMA, 11 dicembre (Reuters) - Il Senato ha approvato, convertendolo in legge, il decreto con le prime misure per mantenere l'indebitamento netto di quest'anno entro il 3% del Pil.

Per rispettare l'impegno assunto con la Commissione europea, il governo ha preparato una correzione di circa 2,2 miliardi.

Il decreto assicura oltre un miliardo con tagli alle amministrazioni centrali (590 milioni), agli enti locali (450) e ai contributi per gli interventi di tutela dell'ambiente (35 milioni).

Altri 525 milioni li fornirà la Cassa depositi e prestiti (Cdp) comprando dal Demanio un primo pacchetto di immobili pubblici. Il 28 novembre il direttore generale della Cdp, Matteo Del Fante, ha garantito che l'operazione sarà conclusa nei tempi previsti, in modo da incidere sui saldi del 2013.

I restanti 645 milioni derivano dal decreto ministeriale del 2 dicembre scorso, che ha aumentato gli acconti Ires e Irap di ulteriori 1,5 punti percentuali..

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia