Renzi alla conquista del Pd, patto con Letta fino a 2015

venerdì 18 ottobre 2013 17:25
 

* I sondaggi dicono che Renzi l'8 dicembre vincerà primarie Pd

* Patto Letta-Renzi perché governo duri per tutto il 2014 - fonti

* Nel 2015 ticket tra i due tra stabilità e cambiamento - Weber

di Massimiliano Di Giorgio

ROMA, 18 ottobre (Reuters) - Se Matteo Renzi otterrà, come indicano i sondaggi, la guida del Pd nelle primarie dell'8 dicembre, il governo di Enrico Letta continuerà almeno fino alla fine del 2014, sempre che non vi siano colpi di coda da parte del Pdl dell'ex premier Silvio Berlusconi.

Ne sono convinti gli uomini di Letta, che dopo aver fatto la guerra meno di un anno fa, all'epoca delle primarie per il candidato premier del centrosinistra, al 38enne sindaco di Firenze - che viene dalla Margherita proprio come il 47enne Letta - ora sono passati in gran parte a sostenerlo.

Ma anche quei lettiani che appoggiano come candidato segretario il principale concorrente di Renzi, l'ex Pci ed ex Ds Gianni Cuperlo, dicono che il Rottamatore sarà "leale", almeno fino alla fine del semestre italiano di presidenza dell'Unione europea, che dovrebbe coincidere anche con il varo delle riforme costituzionali a cui lavora il governo.

"Nel caso di vittoria di Renzi non ci sarà nessuna ricaduta negativa per il governo, casomai una contaminazione positiva", dice a Reuters Guglielmo Vaccaro, 46 anni, deputato molto vicino a Letta, che alle primarie del Pd sosterrà però Cuperlo.

La pensa allo stesso modo un altro lettiano di peso, Francesco Boccia, 45 anni, presidente della Commissione Bilancio, che sostiene la candidatura del sindaco di Firenze: "Più forte è il partito - e con Renzi lo sarà - e più forte sarà il governo e anche il ruolo del Parlamento".   Continua...