Banche,bene nuova fiscalità su crediti,si poteva fare di più-Guzzetti

venerdì 18 ottobre 2013 11:42
 

MILANO, 18 ottobre (Reuters) - La nuova norma inserita nella legge di Stabilità sulla deducibilità di perdite e svalutazioni su crediti riduce lo svantaggio del sistema bancario italiano rispetto a quello internazionale, ma si poteva fare di più.

E' l'opinione di Giuseppe Guzzetti, presidente della Fondazione Caripolo, tra i maggiori azionisti di Intesa Sanpaolo .

"Credo che sia una misura fatta per togliere uno svantaggio alle banche italiane. Ancora una volta, però, abbiamo preso la scelta più negativa visto che ci sono paesi in cui la deducibilità si fa in cinque anni, ma altri in cui si può fare in un solo anno", ha detto a margine di un convegno.

Secondo il testo di legge approvato dal governo è previsto che le svalutazioni e le perdite su crediti nel settore bancario e assicurativo saranno deducibili nell'esercizio in cui sono state imputate a bilancio e nei quattro anni successivi e non più in 18 anni come è stato finora.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia