Bond euro poco mossi, periferia beneficia di slittamento attese Fed

lunedì 21 ottobre 2013 08:56
 

LONDRA, 21 ottobre (Reuters) - Poco mossi in apertura i
futures sui bond europei, ma anche nelle prima battute di questa
seduta sembra confermarsi un'impostazione relativamente migliore
per la carta periferica rispetto a quella 'core'.
    Gli investitori mostrano gradimento per la prospettiva di
uno slittamento della fase di riduzione degli acquisti di bond
sul mercato da parte della Fed: un ritardo che dovrebbe
garantire un clima monetario di segno ancora decisamente
espansivo, negli Stati Uniti e di conseguenza anche in Europa,
almeno fino all'inizio del prossimo anno.
    Grande attenzione andrà in questi giorni alla pubblicazione
dei dati economici Usa rimasti in arretrato nelle due settimane
di blocco dell'attività federale. In particolare il focus va ai
numeri di settembre sul mercato del lavoro, in uscita domani:
numeri che - dovessero deludere le aspettative come qualche
osservatore ipotizza - potrebbero far prevedere un primo
intervento da parte della Fed anche più in là nel corso del
2014.
    Mercoledì scorso lo spread tra Btp e Bund è sceso fino a 230
punti base, ai minimi dalla fine di luglio del 2011, ovvero
dall'inizio della crisi di fiducia sul debito italiano,
confermandosi di fatto su tali valori anche in chiusura di
settimana.
                         
========================== ORE 8,45 ============================
 FUTURES EURIBOR DIC.          99,740 ( inv. )
 FUTURES BUND DICEMBRE       139,93  (-0,12)          
 FUTURES BTP DICEMBRE        114,14  (+0,04)      
 BUND 2 ANNI             100,129 (-0,013)   0,181% 
 BUND 10 ANNI           101,356 (-0,103)   1,847% 
 BUND 30 ANNI            95,225 (-0,144)   2,731% 
================================================================
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia