PUNTO 1-Tesoro studia dismissioni di società quotate, Ipo

giovedì 17 ottobre 2013 18:38
 

(Aggiunge fonte governativa, contesto)

ROMA, 17 ottobre (Reuters) - Il piano di dismissione del patrimonio pubblico riguarda non solo immobili ma anche società partecipate, "quotate e non quotate", secondo il ministro dell'Economia e delle Finanze, Fabrizio Saccomanni.

"Appena finiti i lavori sulla legge di Stabilità renderemo noto il piano di dismissioni. In questo caso 'the sooner the better'", ha detto Saccomanni incontrando la stampa estera.

"[Il piano] coprirà sia le proprietà immobiliari che società quotate e anche non quotate. Lo Stato possiede importanti quote azionarie ed è anche proprietario al 100% di società che non sono quotate in Borsa. In questo caso il processo potrebbe avere luogo attraverso una quotazione in Borsa inferiore al 100%", ha aggiunto.

Il ministro non ha fornito ulteriori dettagli.

Tra le aziende possedute al 100% dallo Stato figurano Poste Italiane e Ferrovie dello Stato.

Il governo ha detto che entro fine anno metterà in campo un programma di dismissioni e valorizzazione del patrimonio pubblico.

L'obiettivo è quello di ottenere proventi pari a mezzo punto di Pil (7,5 miliardi circa) l'anno dal 2014 al 2017 per abbattere un debito pubblico che in rapporto al reddito è secondo solo a quello greco nella zona euro.

Secondo una fonte governativa, il piano potrebbe confluire in un decreto legge collegato alla Legge di Stabilità.   Continua...