Pensioni, Ue apre procedura contro riforma pensioni per gap uomo-donna

giovedì 17 ottobre 2013 16:30
 

BRUXELLES, 17 ottobre (Reuters) - La Commissione europea ha aperto oggi una procedura di infrazione contro la legge italiana sulle pensioni che prevede un numero diverso di anni di contributi tra uomini e donne per lasciare il lavoro.

Secondo Bruxelles la norma è contraria alle normative europee sull'equo trattamento di uomini e donne in materia di occupazione.

La riforma previdenziale varata dal governo di Mario Monti prevede che per le donne impiegate nel settore privato servano 41 anni di contributi versati prima del ritiro, un anno in meno che per gli uomini.

L'Italia ha già dovuto modificare l'età di pensionamento di vecchiaia per le donne nel pubblico - portandolo a 65 anni da 60, come per gli uomini - a seguito di un ricorso fatto in sede europea con conseguente condanna da parte della Corte di Giustizia.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia