Usa, Cds a un anno sale a massimo da luglio 2011 a 75 pb

mercoledì 16 ottobre 2013 10:27
 

LONDRA, 16 ottobre (Reuters) - Il costo per assicurarsi dall'eventualità di un default degli Stati Uniti nel breve termine è salito oggi al massimo da metà 2011, riflettendo il nervosismo del mercato circa la capacità dei politici Usa di raggiungere un accordo per aumentare il tetto del debito in tempo per evitare il default.

Il credit default swap a un anno è salito di 13 punti base rispetto a ieri a 75 pb, secondo i dati di Markit, mentre il Cds a cinque anni è rimasto invariato a 37 pb. Dunque il Cds a un anno quota ben 38 punti base sopra quello a 5 anni.

Normalmente è più costoso comprare protezione del credito a lungo termine. L'attuale inversione della curva - considerato un classico segno di stress del credito - riflette la preoccupazione degli investitori circa un potenziale default a breve termine.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia