Legge Stabilità, così non basta a stimolare ripresa - Confindustria

martedì 15 ottobre 2013 16:12
 

ROMA, 15 ottobre (Reuters) - Il Consiglio dei ministri che deve vararla non è ancora iniziato e Confindustria già critica la struttura della legge di Stabilità, ritenendola insufficiente a stimolare la ripresa.

"Così come sembra configurarsi, la legge di Stabilità ci allontana dall'obiettivo di dare vigore alla lenta ripresa che si sta delineando", si legge in una nota di Viale dell'Astronomia.

"Per raggiungere questo scopo, al contrario, non solo è importante dare subito un segnale forte, pur rispettando gli impegni europei, ma è anche indispensabile che gli interventi siano disegnati in un arco temporale pluriennale e con dimensioni crescenti nel tempo", dice Confindustria.

Secondo una fonte di settore, viale dell'Astronomia lamenta la frammentazione su più canali dell'intervento sul cuneo fiscale. Le bozze filtrate ieri prevedono un aumento delle detrazioni sul lavoro dipendente mentre la deduzione dall'Irap è limitata al costo dei lavoratori assunti a tempo indeterminato.

Il governo si riunirà alle 17,00 a Palazzo Chigi e ha detto che le bozze circolate finora non corrispondono al testo che verrà esaminato stasera.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia