Grecia pensa a roll over debito per coprire necessità raccolta- minFin

lunedì 14 ottobre 2013 10:37
 

ATENE, 14 ottobre (Reuters) - La Grecia intende coprire parzialmente il fabbisogno di finanziamenti che si prospetta l'anno prossimo attraverso un 'roll over' di titoli di Stato a scadenza marzo 2014 da 4,5 miliardi di euro, emessi nel 2009 al picco della crisi a sostegno delle banche.

Lo ha detto il ministro delle Finanze a un giornale.

Tagliata fuori dal mercato obbligazionario dal 2010 a causa della crisi debitoria, la Grecia è tenuta a galla da 240 miliardi di euro prestati dall'Unione europea e dal Fondo monetario internazionale. Atene sarà finanziata fino alla seconda metà del 2014 quando spera di poter ricominciare a rivolgersi al mercato.

Secondo le stime del Fmi e delle autorità greche, il paese dovrà fronteggiare un buco di finanziamenti di quasi 11 miliardi tra 2014 e 2015. La Commissione europea valuta il gap per il solo 2014 intorno a 3,8 miliardi, mentre la stima del Fondo è di 4,4 miliardi.

"Stiamo pensando a un roll over dei bond emessi dal ministero delle Finanze da circa 4,5 miliardi. Questo significa coprire gran parte del gap della raccolta", ha detto il ministro delle Finanze Yannis Stournaras al quotidiano finanziario Naftemporiki.

Alla domanda se anche i bond greci in mano alle bance centrali della zona euro possano essere oggetto di roll over, Stournaras ha risposto: "Ci sono bond greci detenuti dalle bance centrali che gli istituti si erano impegnati a rinnovare, ma finora non è accaduto. Se non vogliono farlo perché lo considerano un aiuto di Stato, devono trovare misure equivalenti".

Sul tema di un possibile alleggerimento della pressione del debito contratto con i creditori internazionali per il salvataggio del paese, Stournaras ha detto che "la Grecia lo chiederà sulla base della decisione dell'Eurogruppo di novembre" e che "ci sono molti modi in cui può essere fatto". "C'è la prospettiva di un'estensione del prestito internazionale a 50 anni".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia