Beni Stabili, chiuso reverse bookbuilding per riacquisto bond convertibili

mercoledì 9 ottobre 2013 19:25
 

MILANO, 9 ottobre (Reuters) - L'operazione di reverse bookbuilding per l'eventuale riacquisto di obbligazioni convertibili di Beni Stabili, annunciata ieri, si è chiusa con manifestazioni di interesse a vendere le obbligazioni esistenti per un valore nominale complessivo di 119,46 milioni di euro, pari a circa il 53,1% dei titoli inizialmente emessi.

Lo dice una nota precisando che, in caso di riacquisto, il prezzo sarà pari al 102,75% del valore nominale, oltre agli interessi maturati e non corrisposti (pari a 1,885% del valore nominale).

La società potrà, a sua discrezione, stabilire il numero di obbligazioni da riacquistare.

Beni Stabili aveva richiesto manifestazioni di interesse a vendere obbligazioni esistenti da 225.000.000 euro 3,875% con scadenza 2015 mediante un'operazione di reverse bookbuilding, con la collaborazione di Mediobanca come Global Coordinator e Banca Imi, Bnp Paribas e BofA Merrill Lynch come joint bookrunner.

L'operazione di reverse bookbuilding è stata realizzata contestualmente ma indipendentemente dal collocamento avviato ieri di un nuovo prestito obbligazionario equity-linked della società.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia