SINTESI - Btp 7 anni allunga debito, potrebbe occupare altri comparti

mercoledì 9 ottobre 2013 18:11
 

di Irene Chiappisi

MILANO, 9 ottobre (Reuters) - Cogliendo al volo l'opportunità di una fase politica positiva, dopo che il governo Letta ha incassato la settimana scorsa la fiducia, il Tesoro ha collocato oggi 5 miliardi di un nuovo Btp a 7 anni allo scopo dichiarato di aumentare la gamma dei titoli a tesso fisso offerti e di allungare la vita media del debito.

E gli esperti tendono a credere che sarà proprio questo l'effetto dell'emissione, che non dovrebbe quindi andare a erodere l'appetito sulle scadenze più lunghe.

Il titolo maggio 2021 è stato prezzato oggi con un rendimento a 3,761%.

"Mi sento di escludere che il nuovo 2021 andrà a ridurre l'appetito per il 10 anni, andrà anzi a supporto dato che dimostra la facilità del Tesoro a emettere oltre i 5 anni: invita anche gli investitori stranieri a una fiducia sul lungo" dice Alessandro Giansanti, strategist di Ing.

Secondo IG Focus l'introduzione del 7 anni avrebbe un risultato positivo "se l'emissione di oggi attirasse gli operatori che investono su un segmento di curva compreso tra i 3 e i 5 anni".

Il 7 anni dovrebbe quindi andare ad assottigliare la domanda sulle scadenze più brevi. Tuttavia il titolo potrebbe andare anche ad occupare i segmenti di strumenti diversi.

"L'offerta netta positiva il prossimo anno è tutta concentrata sui Btp nominali" dice Chiara Manenti, strategist di Intesa SanPaolo. Secondo la strategist, gli importi in scadenza di Ctz, Cct e BTPei sono tale che difficilmente si potranno avere emissioni nette positive. "Farà certamente comodo avere un benchmark in più per raccogliere fondi tramite Btp".

L'anno prossimo l'Italia ha in scadenza 56,7 miliardi di titoli zero-coupon e 26,4 miliardi di Cct. Quest'anno gli importi in scadenza sono rispettivamente di 23 miliardi e di 14,3 miliardi.   Continua...