Banche Italia stabili ma restano vulnerabili a debolezza economia-Fmi

mercoledì 9 ottobre 2013 15:58
 

MILANO, 9 ottobre (Reuters) - Il sistema bancario italiano è stabile e ha la capacità di assorbire un certo numero di shock, anche se resta esposto alla debolezza della situazione economica nazionale.

Lo ha detto a Washington il responsabile del Dipartimento mercati monetari e dei capitali del Fmi, José Viñals, nella conferenza stampa di presentazione del capitolo 1 del Global financial stability report.

"Abbiamo già detto che sistema bancario italiano è stabile e ha la capacità di assorbire un certo numero di shock. Ma abbiamo anche detto, come nel Global financial stability report, che la banche italiane hanno una vulnerabilità che ha a che fare con la debolezza dell'economia e delle aziende" ha affermato Viñals.

"Fortunatamente le autorità italiane e in particolare la Banca d'Italia hanno già iniziato il processo per valutare i bilanci delle banche e per aumentare gli accantonamenti, per prevenire eventuali danni futuri derivanti dalle sofferenze" ha proseguito l'esponente dell'Fmi, aggiungendo che bisogna "tenere alta la guardia" e "continuare a lavorare".

Viñals ha anche sottolineato che gli stress test bancari in Europa devono essere condotti in maniera approfondita per ristabilire la fiducia sul settore.

"È molto importante che le valutazioni dei bilanci bancari includano gli stress test condotti dalle autorità europee. È il solo molto per dare trasparenza e dare fiducia al settore bancario. Occorre identificare le carenze di capitale di ogni singola banca, che devono essere colmate. L'entità di queste carenze sarà nota solo quando gli stress test saranno completati e a quel punto sono sicuro che le autorità europee faranno il necessario" ha affermato l'esponente del Fondo.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia