Bond euro cedenti in mattinata, lieve rientro timori stallo su debito Usa

martedì 8 ottobre 2013 09:05
 

LONDRA, 8 ottobre (Reuters) - Segno preponderantemente
negativo per i governativi tedeschi, penalizzati dalla quanto
meno parziale schiarita nelle trattative tra Casa Bianca e
Congresso per sciogliere il nodo del tetto sul debito Usa.
    Grazie al lieve ammorbidimento di Barack Obama, che sembra
disponibile a un accordo-ponte della durata di un anno, si
respira sui mercati finanziari una minore avversione al rischio
che mette in ombra asset rifugio per eccellenza come i derivati
sulla carta tedesca.
    Arriverà intanto proprio da Berlino uno dei dati macro che
dominano l'agenda, ovvero quello relativo agli ordinativi
industriali di agosto.
    Un'ampia parte degli uffici amministrativi federali negli
Stati Uniti restano comunque fermi da otto giorni, creando
un'atmosfera di fondo particolarmente delicata che tende a
contenere decisamente il volume degli scambi.
                      
========================== ORE 8,55 ============================
 FUTURES EURIBOR DIC.          99,715 (-0,02) 
 FUTURES BUND DICEMBRE       140,08  (-0,23)          
 FUTURES BTP DICEMBRE        112,63  (-0,29)      
 BUND 2 ANNI             100,144 (-0,023)   0,175% 
 BUND 10 ANNI           101,554 (-0,213)   1,825% 
 BUND 30 ANNI            95,981 (-0,334)   2,694% 
================================================================
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia