Treasuries in rialzo, si teme per ricadute shutdown su economia

lunedì 7 ottobre 2013 16:21
 

NEW YORK, 7 ottobre (Reuters) - Governativi Usa in rialzo sulla piazza di New York in assenza di passi avanti nella direzione di una sospensione della chiusura parziale delle amministrazioni federali. Il cosiddetto "shutdown", che entra oggi nella sua seconda settimana, alimenta sul mercato timori per le possibili ricadute sull'economia; a questi timori si somma la preoccupazione per la scadenza del 17 ottobre, quando dovrà essere concordata una revisione al rialzo del tetto del debito Usa da 16.700 miliardi di dollari senza la quale si aprirerebbe la possibilità di un default.

Molte statistiche macro, incluso l'importante dato mensile relativo agli occupati in agenda venerdì scorso, hanno dovuto essere rinviati a causa dell'interruzione dell'attività pubblica.

L'attenzione degli investitori è focalizzata anche sulla pubblicazione, mercoledì, delle minute della riunione della Federal Reserve del mese scorso: le minute potrebbero spiegare qualche cosa di più riguardo all'inattesa decisione, da parte della banca centrale, di non iniziare a ridurre il programmma di acquisti.

Più dura lo "shutdown", più difficilmente la Fed inizierà a ridurre lo stimolo monenario, soprattutto perchè non dispone delle statistiche macro governative per valutare lo stato di salute dell'economia.

Intorno alle 16,10 il benchmark decennale avanza di 7,5/32 offrendo un tasso del 2,625%, in ridimensionamento rispetto al 2,65% di venerdì. I rendimenti hanno ritracciato dal 3%, i massimi di due anni toccati il 6 settembre.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia