CORRETTO-Berlusconi sicuro che Corte Strasburgo annullerà sentenza Mediaset

martedì 8 ottobre 2013 14:00
 

(Nella storia mandata in rete il 3 ottobre precisa nel titolo che si tratta della corte di Strasburgo)

ROMA, 3 ottobre (Reuters) - Silvio Berlusconi esce da Palazzo Madama alla vigilia della riunione della Giunta per le elezioni chiamata a votare la sua decadenza da senatore, e si dice determinato a chiedere l'annullamento della sentenza e convinto di ricevere soddisfazione dalla Corte europea di Strasburgo.

Parlando davanti alle telecamere dopo aver incontrato in Senato il capogruppo del Pdl, Renato Schifani, l'ex premier condannato in via definitiva per frode fiscale al processo Mediaset dice che domani non parteciperà alla udienza pubblica della Giunta alla quale ha già inviato una memoria difensiva.

"Abbiamo due strumenti che perseguiremo: la revisione del processo e, sono sicuro che l'otterrò, l'annullamento della sentenza da parte Corte europea" di Strasburgo, ha detto Berlusconi ribadendo che la sua condanna è frutto di una "sentenza politica basata sul nulla, sul ribaltamento della realtà. Sono sicuro che avrò giustizia davanti a Corte europea".

Gli avvocati di Berlusconi si sono appellati alla Corte di giustizia europea per i diritti umani di Strasburgo chiedendo l'annullamento della sentenza.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia