Governo, Zanda (Pd): fiducia Berlusconi nasconde sconfitta politica

mercoledì 2 ottobre 2013 14:06
 

ROMA, 2 ottobre (Reuters) - La decisione del leader del centrodestra Silvio Berlusconi di votare la fiducia al governo di larghe intese, dopo aver sostenuto fino a questa mattina che il Pdl avrebbe votato contro, è soltanto il tentativo di nascondere una sconfitta politica, secondo il capogruppo Pd al Senato Luigi Zanda.

"Tutte le operazioni tattiche e furbette contrastano con le parole e i gesti gravissimi che in questi giorni abbiamo sentito con grande stupore e grande sconcerto", ha detto Zanda, che ha parlato subito dopo Berlusconi a Palazzo Madama durante le dichiarazioni di voto sulla fiducia al governo.

"Questo voto improvviso che si aggiunge alla maggioranza (come annunciato da Berlusconi) ha un senso chiaro: vuole nascondere una sconfitta politica che invece è chiara e netta davanti agli italiani", ha detto l'esponente Pd.

Ieri il Pdl ha vissuto un drammatico scontro interno, con la decisione del segretario del partito e vicepremier Angelino Alfano di sostenere il governo, minacciando una scissione interna.

Nel suo discorso, Zanda ha attaccato il Pdl per essersi stretto intorno a Berlusconi contro la magistratura, dopo la condanna definitiva per frode fiscale, nel tentativo di evitare la decadenza da parlamentare dell'ex premier. L'intervento del capogruppo Pd ha provocato proteste in aula da parte di alcuni senatori del centrodestra.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia