Borsa amplia rialzo, spread stringe su allentamento timori politici

martedì 1 ottobre 2013 10:28
 

MILANO, 1 ottobre (Reuters) - Si allenta la tensione sui mercati azionari e obbligazionari italiani stamani, proseguendo un movimento distensivo già percepibile nel finale di seduta di ieri.

Intorno alle 10,30 il differenziale di rendimento fra decennale italiano e tedesco, espressione della percezione della rischiosità dell'Italia, si chiude a 280 punti base; era salito ieri oltre i 300 punti base dopo le dimissioni dei ministri del Pdl nel fine settimana su indicazione di Berlusconi.

Contestualmente, la borsa amplia il timido rialzo delle primissime battute, arrivando a sfiorare un progresso di un punto percentuale.

"Vedendo oggi e la chiusura della giornata di ieri mi dà l'idea che il problema Berlusconi i mercati lo abbiano archiviato", commenta a caldo un trader.

Il pomeriggio di ieri aveva già visto un parziale recupero dei Btp (lo spread ha chiuso a 285 punti base) e della borsa (che ha terminato in ribasso dell'1,2% ma sopra i minimi), quando si è profilata l'ipotesi secondo cui almeno 20 senatori potrebbero lasciare il Pdl se Berlusconi non abbandonerà il progetto di far saltare il governo Letta : 20 senatori sono sufficienti per permettere a Letta di ottenere la fiducia al Senato.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia