Usa, Obama non rassegnato a blocco attività per stallo trattative su budget

lunedì 30 settembre 2013 19:24
 

WASHINGTON, 30 settembre (Reuters) - Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha detto di non essere rassegnato al blocco delle agenzie governative a partire dalla mezzanotte di oggi.

Parlando dallo Studio Ovale nel corso della visita del primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, Obama ha detto che più tardi incontrerà i leader del Congresso, e che tornerà a incontrarli domani e mercoledì, aggiungendo di appoggiare una legge che consentirebbe un finanziamento di breve termine al governo senza andare a toccare la riforma sanitaria, come vorrebbero i Repubblicani.

"Non sono affatto rassegnato" a una chiusura, ha affermato.

Il presidente Usa ha spiegato che tutte le parti coinvolte dovrebbero sedersi a un tavolo con animo sereno, senza sventolare minacce di default, perché il dollaro è la moneta di riserva a livello mondiale e "non dobbiamo scherzarci".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia