PUNTO 1-Catullo, in Cda 10 ottobre valutazione integrazione con Save

lunedì 30 settembre 2013 19:11
 

(Aggiorna con precisazioni fonti su iter)

MILANO, 30 settembre (Reuters) - La trattativa per l'integrazione di Save e Catullo va avanti, ma oggi non è stata scritta la parola definitiva.

La società a cui fanno capo gli aeroporti di Verona e Montichiari ha annunciato che un prossimo Cda, in programma il 10 ottobre, "valuterà se ci siano gli elementi per convocare gli azionisti, che saranno chiamati ad esprimersi sul percorso di entrata del partner privato", si legge in una nota.

Il gruppo veronese "ha ricevuto la relazione predisposta dal tavolo di esperti indipendenti" e "la sintesi delle risultanze del lavoro dei tecnici, che richiederà alcuni giorni, verrà illustrata dal presidente Paolo Arena al Cda il prossimo 10 ottobre".

Due fonti vicine al dossier precisano che la nuova tappa nel negoziato non rappresenta un rinvio, né una riapertura della partita. "Il nuovo passaggio in Cda era già previsto dall'iter", spiega una delle fonti. "Fino al 10 ottobre l'esclusiva resta", aggiunge l'altra fonte.

Come spiegato da una fonte il 29 agosto scorso, l'integrazione tra Save e Catullo dovrebbe avvenire in due fasi.

L'avvio del negoziato, che dovrebbe dare vita a un polo aeroportuale del Nordest, è stato contestato da altri pretendenti a Catullo, che, in particolare, hanno fatto notare che sarebbe preferibile, se non addirittura obbligatoria, una gara ad evidenza pubblica.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia