Dichiarazioni ministri Pdl, Berlusconi rendono incerta situazione-Quirinale

domenica 29 settembre 2013 20:38
 

ROMA, 29 settembre (Reuters) - Dopo le dichiarazioni incerte da parte dei ministri dimissionari, di esponenti Pdl e dello stesso Silvio Berlusconi la situazione è incerta e il presidente del Consiglio, d'intesa con il Quirinale, riferirà le proprie riflessioni in Parlamento.

E' questo il contenuto della nota della presidenza della Repubblica al termine del colloquio di un'ora e mezza di Enrico Letta con Giorgio Napolitano.

"Il succedersi nella giornata odierna di dichiarazioni pubbliche politicamente significative dei ministri dimissionari, di vari esponenti del Pdl e dello stesso presidente Berlusconi ha determinato un clima di evidente incertezza circa gli effettivi possibili sviluppi della situazione politica", si legge nella nota.

"Da ciò il presidente del Consiglio ha tratto, d'intesa con il Presidente della Repubblica, la decisione di illustrare in Parlamento - che è la sede propria di ogni risolutivo chiarimento - le proprie valutazioni sull'accaduto e sul da farsi. Il presidente del Consiglio concorderà la data dei dibattiti con i presidenti delle Camere", conclude il Quirinale.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia