Alfano: no a nuova Forza Italia estremista, sarò diversamente berlusconiano

domenica 29 settembre 2013 17:28
 

ROMA, 29 settembre (Reuters) - Algelino Alfano non è disponibile ad aderire a una rinata Forza Italia guidata dagli estremismi e dice che se così sarà, lui sarà "diversamente berlusconiano".

Con un messaggio su Facebook, anche il vice premier e ministro dell'Interno del Pdl si dissocia dallo strappo deciso ad Arcore con il quale Silvio Berlusconi ha chiesto ai ministri di lasciare il governo senza consultarli. Stamani, pur dimissionari, si erano smarcati dalla linea dura gli altri ministri del partito di centrodestra: Maurizio Lupi, Beatrice Lorenzin e Gaetano Quagliariello. Manca all'appello solo il ministro delle Politiche agricole, Nunzia De Girolamo.

"Sono berlusconiano e leale. La mia lealtà al presidente Berlusconi è longeva e a prova di bomba. La lealtà non è malattia dalla quale si guarisce. Oggi lealtà mi impone di dire che non possono prevalere posizioni estremistiche estranee alla nostra storia, ai nostri valori e al comune sentire del nostro popolo. Se prevarranno quegli intendimenti il sogno di una nuova Forza Italia non si avvererà", scrive Alfano su facebook.

"So bene che quelle posizioni sono interpretate da nuovi berlusconiani ma se sono quelli i nuovi berlusconiani io sarò diversamente berlusconiano".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia