Governo, si torni a voto, se italiani votano partiti lascio- Grillo

domenica 29 settembre 2013 15:52
 

MILANO, 29 settembre (Reuters) - Per il movimento Cinque Stelle l'unico esito della crisi del governo guidato da Enrico Letta è il ritorno alle urne.

Lo ha ribadito il leader del Movimento Beppe Grillo, che ha partecipato a una manifestazione a Paderno Dugnano, a nord di Milano, contro la costruzione della strada provinciale Rho-Monza.

"Noi vogliamo andare alle elezioni", ha detto Grillo. "Vogliamo andare al governo, per ridiscutere il debito e gli interessi. Andiamo in Europa e ridiscutiamo i patti", ha aggiunto, annunciando che se l'esito del voto non permetterà al M5S di andare al governo lascerà la politica.

"Voglio parlare ai 20 milioni di pensionati, ai 10 milioni che votano Pd, ai 9 milioni che votano Pdl... se continuate così il movimento se ne va, candidiamo dieci-quindici persone per bene, se non le votate io mi tiro fuori, non ne voglio più sapere di italiani così".

Riguardo la questione della legge elettorale, per cambiare la quale il senatore Luis Alberto Orellan del movimento ha proposto un governo di scopo con altre forze politiche, Grillo ha detto: "Siamo stati gli unici a fine maggio a votare la mozione Giachetti per evitare il ritorno al voto con il Porcellum, mentre l'intero Partito Democratico si schierava compatto con il Pdl per il mantenimento della legge porcata di Calderoli".

"Ora vorrebberlo cambiarla per fare un super porcellum, vorrebbero cambiarla per non fare entrare noi", ha concluso.

(Elvira Pollina)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia