Tassara, proposta UniCredit sul tavolo, c'è spazio per soluzione - Ghizzoni

venerdì 6 settembre 2013 15:12
 

CERNOBBIO, 6 settembre (Reuters) - La proposta di UniCredit sulla ristrutturazione del debito della Tassara è sul tavolo e sarà oggetto di discussione.

A dirlo è l'Ad della banca di Piazza Cordusio, Federico Ghizzoni. Parlando a margine del workshop Ambrosetti, il banchiere ha detto di non essere a conoscenza della data dell'incontro fra le banche creditrici e la holding che fa capo al finanziere franco-polacco Romain Zaleski.

"La data dell'incontro con le banche non la so. Le negoziazioni sono in corso, ma non ci sono date specifiche sul vertice", ha detto. "Tassara ha presente quali sono le nostre richieste. Penso sia nell'interesse di tutti trovare una soluzione. Per definizione, lo spazio lo vedo sempre".

Tassara è indebitata con il sistema bancario per circa 2,3 miliardi a fronte di un portafoglio partecipazioni che supera di poco il miliardo. UniCredit, uno dei principali creditori, a inizio agosto ha ritenuto insoddisfacenti le risposte di Zaleski alle richieste formulate in tema di governance e destinazione del patrimonio.

Tassara inoltre, secondo indiscrezioni di stampa, avrebbe alleggerito la partecipazione in Generali, pari allo 0,68%. Quella nel Leone è una delle diverse partecipazioni che la holding detiene in societa quotate. Tra le altre, controlla il 19% di Mittel, l'1,7% di Intesa Sanpaolo, l'1,2% di Mediobanca, l'1,1% di Ubi Banca, il 2,5% di A2a e l'1,4% di Monte Paschi.

Intesa, Ubi e Monte Paschi sono anche tra i principali creditori della Tassara. Relativamente all'ipotesi di vendita di azioni Generali, Ghizzoni si è limitato a dire "non entro in questo dettaglio. La nostra proposta è sul tavolo e ne discuteremo".

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia