Grecia, realistica idea di terzo bailout - presidente Eurogruppo

giovedì 5 settembre 2013 10:04
 

BRUXELLES, 5 settembre (Reuters) - I problemi finanziari della Grecia non finiranno con il 2014 e dunque è realistico attendersi che il Paese avrà bisogno di nuovi aiuti dalla zona euro prima di poter tornare ai mercati: lo ha detto oggi il presidente del gruppo dei ministri delle Finanze dell'Eurozona, Jeroen Dijsselbloem.

I creditori internazionali stimano che la Grecia necessiti di una somma di circa 10-11 miliardi di euro dalla seconda metà del 2014 per il fabbisogno dell'anno prossimo e del 2015.

Ma molti governi dell'area euro sono riluttanti a estendere il prestito a causa delle ricadute negative sull'opinione pubblica, con gli elettori stanchi di aiuti finanziari ad altri paesi, dopo tre anni di crisi dei debiti sovrani.

"Per quanto riguarda la necessità ipotetica di un terzo programma per la Grecia, è chiaro che nonostante i recenti progressi, i problemi della Grecia non saranno completamente risolti entro il 2014", ha detto Dijsselbloem al Parlamento europeo.

"E' realistico ritenere che servirà un sostegno ulteriore oltre il programma. In questo contesto, l'Eurogruppo ha indicato chiaramente che è impegnato a fornire adeguato sostegno alla Grecia nel corso dell'attuale programma e oltre, fino a che abbia riguadagnato l'accesso al mercato".

Dijsselbloem, che è anche il ministro delle Finanze dei Paesi Bassi, ha detto che una volta verificato che i dati della finanza pubblica greca per il 2013 siano disponibili nell'aprile 2014, la zona euro potrebbe considerare una ulteriore forma di aiuto per Atene.

"L'anno scorso l'Eurogruppo ha deciso di considerare ulteriori misure in caso di necessità, come nuove riduzioni dei tassi di interesse sui prestiti... se la Grecia rispetta precise condizioni", ha detto Dijsselbloem.

"Non saremo in condizione di valutare se queste condizioni saranno pienamente rispettate fino ad aprile dell'anno prossimo", ha detto il presidente dell'Eurogruppo.

(Robin Emmott e Jan Strupczewski)

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia