Imu, governo non sia smidollato, intimidazioni Pdl pagano - Monti

giovedì 29 agosto 2013 10:34
 

ROMA, 29 agosto (Reuters) - Mario Monti inasprisce le critiche nei confronti di Enrico Letta per il dossier Imu dicendo che il governo non può essere "smidollato, senza spina dorsale" e accusando il Pdl di "intimidazioni".

Intervenendo su Rainews 24, l'ex presidente del Consiglio torna a criticare la decisione del governo di esentare dall'Imu quasi tutte le prime case.

"Letta e il Pd sono la prova evidente che purtroppo le intimidazioni pagano", dice il senatore a vita e leader di Scelta civica.

Il governo ha approvato ieri un decreto che cancella la prima rata dell'Imu sulle prime case prevista per il 2013, assumendo l'impegno a emanare, il 15 ottobre, un secondo decreto per eliminare il saldo di dicembre.

Secondo Monti, "Letta ha preferito assicurare la sopravvivenza più facile all'esecutivo".

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia