August 28, 2013 / 6:46 PM / 4 years ago

PUNTO 4-Imu, governo cancella prima rata 2013, a ottobre stop saldo

4 IN. DI LETTURA

* La Service tax sarà inserita nella Legge di stabilità

* Saccomanni: decreto contiene una manovra di quasi 3 mld

* Debiti Pa, nuova tranche rimborsi da 10 mld

* Imu, prevista esenzione per gli immobili invenduti

* Cig, i rifinanziamenti ammontano a 500 mln

* Esodati, altri 700 mln per 6.500 licenziati individuali (Riscrive dopo conferenza stampa)

di Giuseppe Fonte

ROMA, 28 agosto (Reuters) - Il governo ha approvato il decreto legge che cancella la prima rata prevista per il 2013 dell'Imu su abitazioni principali, terreni agricoli e fabbricati industriali E che rinvia alla legge di Stabilità anche la cancellazione del saldo di dicembre.

Lo ha annunciato il presidente del Consiglio, Enrico Letta, spiegando che nel futuro decreto di accompagnamento alla Legge di stabilità, il 15 ottobre, "saranno indicate le coperture per l'eliminazione della seconda rata".

"Il messaggio che diamo a Bruxelles è che facciamo questa operazione rimanendo sotto il 3%" nel rapporto deficit/pil, ha puntualizzato Letta.

L'obiettivo ultimo, ha confermato il capo del governo, è assorbire Imu e Tares in una nuova imposta, la Service tax (si chiamerà Taser), la cui struttura sarà definita sempre nella Legge di stabilità.

Governo Riacquista Fiato. Letta: Scadenza Non Si Pone

Esulta Letta: il governo si è mostrato coeso e dopo il Consiglio dei ministri di oggi non si pone più il problema della sua scadenza. A Letta ha subito fatto eco il vicepremier Angelino Alfano che alla stessa domanda sulla scadenza del governo ha risposto: "A un governo che realizza il suo programma il problema della scadenza non si pone".

Si mostra soddisfatto anche Silvio Berlusconi, per il quale Letta "ha rispettato le intese con il Pdl". Il segretario del Pd, Guglielmo Epifani, parla di "una soluzione equilibrata dal punto di vista sociale e delle emergenze", tenendo conto che l'intervebto sull'Imu è accompagnato anche dagli interventi su Cig ed esodati.

Il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, ha detto che il decreto approvato oggi contiene una manovra "di quasi 3 miliardi" sul bilancio del 2013.

A sostegno del settore immobiliare il governo ha deciso di rendere esenti dall'Imu gli immobili invenduti e ha ridotto al 15 dal 19% l'aliquota della cedolare secca sui canoni concordati.

Il provvedimento rifinanzia inoltre la cassa integrazione con altri 500 milioni e stanzia 700 milioni per tutelare 6.500 "licenziati individuali", la categoria più disagiata di esodati, i lavoratori che dopo la riforma previdenziale di fine 2011 rischiano di trovarsi senza lavoro e senza pensione.

"Sommando il miliardo e mezzo messo sugli ammortizzatori in deroga, il miliardo e mezzo messo sul decreto lavoro e l'intervento di oggi con 700 milioni per gli esodati, complessivamente questo governo ha messo 3,7 miliardi sul lavoro", ha detto il ministro del Welfare Enrico Giovannini.

Le coperture derivano da tagli alla spesa pubblica e dal comparto dei giochi d'azzardo.

Il governo fa anche affidamento sul maggior gettito Iva che lo Stato dovrebbe incassare attraverso i 10 miliardi di rimborsi aggiuntivi che il decreto prevede per le imprese fornitrici della pubblica amministrazione.

"Nella seconda metà del 2013 il complesso dei rimborsi ammonta a 30 miliardi, 20 già erogati a province, comuni e regioni e altri 10 decisi oggi", ha detto Saccomanni.

Le nuove fatture da rimborsare sono tutte relative a spese correnti per non incidere sull'indebitamento, spiegano fonti governative.

(Giuseppe Fonte)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below