PUNTO 3-Imu, oggi il decreto. Ipotesi rinvio per saldo dicembre

mercoledì 28 agosto 2013 18:25
 

* Confermata eliminazione prima rata, si tratta su coperture saldo

* Cig, al momento le risorse ammontano a 600 mln

* La Service tax sarà inserita nella Legge di stabilità (Riscrive e accorpa pezzi, aggiorna con riunione Cdm)

ROMA, 28 agosto (Reuters) - Il negoziato sull'Imu tra governo e maggioranza si concentra sul difficile tentativo di trovare le risorse per ridurre o eliminare il saldo di dicembre.

Prima ancora che il Consiglio dei ministri si riunisse a Palazzo Chigi alle 17,50, Renato Brunetta (Pdl) dava per certa l'esenzione di tutte le prime case eccetto ville, castelli e immobili di pregio artistico o storico.

Eppure, secondo quanto spiegano due fonti governative, la difficoltà di trovare i quasi 5 miliardi necessari potrebbe indurre il governo a eliminare solo la prima rata, sospesa al momento fino al 16 settembre.

"Cancellazione per il 2013 e riforma complessiva della tassazione immobiliare, in termini di Service tax, dal 2014", ha scritto il capogruppo del Pdl alla Camera in una nota diffusa nel primo pomeriggio.

Tra le coperture individuate dal ministero dell'Economia c'era un nuovo aumento delle accise sui carburanti. La soluzione prospettata dai tecnici di Fabrizio Saccomanni ha però suscitato l'opposizione trasversale dei partiti di maggioranza ed è quindi tramontata. Da qui nasce l'esigenza di limitare la portata dell'intervento sull'Imu.

Cancellare solo la prima rata "è un'ipotesi molto avanzata", spiega una delle fonti.   Continua...