Ungheria, proposta banche per alleviare rate mutui in valuta

martedì 27 agosto 2013 13:15
 

BUDAPEST, 27 agosto (Reuters) - Le banche ungheresi sono pronte a sostenere i costi di un nuovo schema di salvataggio per i detentori di mutui in valuta messo a punto dall'associazione bancaria del paese.

Lo ha dichiarato Mihaly Patai, Ceo della divisione ungherese di UniCredit e presidente dell'associazione bancaria, al termine dei colloqui con il governo sul tema.

Secondo quanto riferito da Patai, le banche si accolleranno oneri per "parecchie centinaia di miliardi di fiorini nell'arco di diversi anni".

"La nostra proposta - ha spiegato il banchiere - ha osservato gli aspetti che il Governo ha evidenziato e il fatto che le rate mensili caleranno drasticamente è una parte molto importante di essa".

"Nell'ambito della nostra proposta il sistema bancario si accollerà una grossa fetta dell'onere complessivo, mentre il bilancio pubblico una parte più piccola così come i clienti", ha aggiunto.

Le rate di rimborso dei mutui in valuta in Ungheria sono cresciute di valore negli ultimi anni a causa del deprezzamento del fiorino e del rafforzamento del franco svizzero, valuta nella quale la maggior parte dei contratti sono denominati.

Il governo, guidato dal premier Viktor Orban, ha chiesto di convertire la valuta dei mutui in fiorini in modo da eliminare il rischio legato alle oscillazioni del forex. Ieri la banca centrale ungherese ha proposto di abbuonare una parte dei pagamenti principali sui mutui in valuta.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia