Btp in calo, pesano rischi crisi governo e imminenti aste Italia

lunedì 26 agosto 2013 12:40
 

MILANO, 26 agosto (Reuters) - Btp in calo in avvio di una
settimana in cui il mercato obbligazionario italiano si trova a
ancora scontare una combinazione di incertezza politica e di
aste in avvicinamento.
    Con una crisi di governo che potrebbe già aprirsi nei
prossimi giorni - in vista del voto sulla decadenza di Silvio
Berlusconi da senatore a seguito della condanna definitiva al
processo Mediaset - il Tesoro si appresta a condurre tra domani
e giovedì la tornata di aste di fine mese. 
    "Vediamo se riusciranno a fare cadere il governo; peraltro
ad un Letta-bis darei poche probabilità, quindi lo sbocco di
un'eventuale crisi mi appare al momento piuttosto incerto"
afferma un trader da Milano. "In più ci sono le aste e
ovviamente tutto questo conta, entra nei prezzi".
    In un contesto di volumi sottili, accentuato dalla chiusura
per festività oggi della piazza finanziaria di Londra, a fine
mattinata il differenziale di rendimento tra Btp e Bund
decennali viaggia poco sotto quota 250 punti base,
sostanzialmente entro il range di oscillazione di queste ultime
settimane estive ma comunque in allargamento dai 241 della
chiusura di venerdì scorso.
    "L'Italia sconta indubbiamente delle pressioni, i motivi non
mancano, come dimostra anche il fatto che lo spread su Spagna si
è ridotto a solo una decina di punti, quando - stando ai
fondamentali - dovrebbe essere almeno di 20" prosegue il trader.
    Lo spread tra decennali italiani e spagnoli 
stringe stamane di altri 6 punti base, a quota 10, il livello
più basso da marzo dell'anno scorso.
    "Oggi la curva italiana tende ad appiattirsi" spiega un
secondo trader obbligazionario. "Da una parte è un movimento
abbastanza consueto in momenti di incertezza come questo,
dall'altro sul breve pesa l'asta Ctz di domani".
    
    RENDIMENTO CTZ IN LINEA CON ULTIMA ASTA
    La tornata d'aste di fine agosto parte domani con la
riapertura del Ctz per la cifra di 2-3 miliardi e di Btp
indicizzati fino a 1 miliardo di euro.
    Sul mercato il Ctz giugno 2015 tratta
stamane sul mercato al rendimento dell'1,96% contro l'1,857%
dell'asta di fine luglio che tenuto conto della retrocessione
della commissione corrisponde ad un rendimento effettivo di
circa l'1,95%. 
    "Il Ctz in asta appare interessante come valore relativo sia
rispetto al vecchio Ctz dicembre 2014 (il premio di rendimento è
a circa 54 punti base, il più alto dal lancio del titolo) sia
rispetto al Btp giugno 2015" si legge in un nota di previsione
di Unicredit.
    La tornata d'aste prosegue mercoledì con l'offerta di 8,5
miliardi di Bot semestrali (su 10,062 miliardi in scadenza)
, mentre giovedì si chiuderà con i collocamenti a
medio-lungo termine i cui dettagli verranno annunciati oggi
pomeriggio a mercati chiusi.
    Secondo le previsioni di Intesa Sanpaolo l'offerta a medio
lungo sarà di 2,5 miliardi sul Btp quinquennale e di 3,5 sul
decennale.
    
=========================== 12,30 ============================
FUTURES BUND SETTEMBRE      139,63   (+0,05)
FUTURES BTP SETTEMBRE       111,66   (-0,48)        
BTP 2 ANNI (GIU 15)     102,014  (-0,120)  1,862%  
 
BTP 10 ANNI (MAG 23)   101,147  (-0,492)  4,399% 
BTP 30 ANNI (SET 40)    99,750  (-0,506)  5,079%  
========================= SPREAD (PB)=========================  
                                             ULTIMA CHIUSURA    
TREASURY/BUND 10 ANNI   91            89 
BTP/BUND 2 ANNI          162           156        
BTP/BUND 10 ANNI       247           241  
livelli minimo/massimo              214,4-247,8  236,8-241,0   
BTP/BUND 30 ANNI       239           237        
 
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   253,7         253,9   
SPREAD BTP 30/10 ANNI                   68,0          70,8      
============================================================== 
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia