22 agosto 2013 / 11:36 / 4 anni fa

PUNTO 3-Unicredit torna su mercato covered con bond 7 anni da 1 mld

* Rendimento fissato a midswap +95 pb (2,76%), cedola 2,625%

* Ordini raccolti pari a 1,4 miliardi euro complessivi

* Sottostante mutui residenziali in nord e centro Italia (Aggiunge dettagli da comunicato Unicredit)

MILANO, 22 agosto (Reuters) - Unicredit è tornata oggi sul mercato dei covered bond con un'obbligazione a 7 anni da un miliardo di euro, la prima emissione post-estiva sul fronte periferico.

Il rendimento finale dell'obbligazione - scadenza 31 ottobre 2020 - è stato fissato a 95 punti base sopra il tasso midswap: livello in linea con l'attuale curva di Unicredit sul mercato secondario secondo il servizio Ifr di Thomson Reuters. Una prima indicazione era stata data stamane in area 100 punti base sopra midswap, poi rivista ad una forchetta di 95-100 punti base.

Prezzato a reoffer 99,127, con una cedola del 2,625%, il rendimento del titolo si attesta al 2,76%.

"Unicredit è andata piuttosto bene" spiega un banchiere coinvolto nell'emissione. "È il primo test della domanda periferica dopo l'estate e la risposta che abbiamo visto dimostra che c'è una grossa domanda potenziale per le carta del settore finanziario".

DOMANDA DA FONDI, INTERESSE DA INVESTITORI ESTERI

Secondo quanto si legge in una nota diffusa da Unicredit a conclusione dell'operazione, gli ordinativi sul titolo si sono attestati a 1,4 miliardi di euro.

Il bond è stato collocato per la parte più consistente, il 56%, a fondi, per il 31% a banche e per il 9% ad assicurazioni. A livello geografico la domanda è pervenuta principalmente da Germania e Austria, per il 33%, da Regno Unito e Irlanda per il 17%, dall'Italia per il 14% e da Francia e Benelux per un 10% ciascuno.

L'emissione odierna, prosegue la nota di Unicredit, fa parte di un programma da 35 miliardi annunciato nel 2008 e ha un sottostante composto interamente da mutui residenziali, concentrati nel nord e nel centro Italia.

Le banche che hanno curato l'emissione sono state Imi, Deutsche Bank, JP Morgan, Lloyds, Santander e la stessa Unicredit.

L'obbligazione ha un rating atteso AA da S&P, A2 di Moody's e A da Fitch.

TERZO COVERED IN 2013 PER UNICREDIT

Nel corso del 2013 Unicredit si era già mossa sul segmento dei covered bond con un'emissione a inizio giugno da un miliardo di euro, scadenza 2019 e rendimento di 85 punti base su midswap e prima ancora, a gennaio, con un'altra obbligazione garantita a 7 anni, sempre da un miliardo di euro, prezzata a 150 punti base sul midswap.

Meno attiva è stata invece finora Intesa Sanpaolo, ferma in questo 2013 al covered bond 2025 lanciato a metà gennaio, dell'importo di un miliardo di euro con rendimento di 150 punti base su midswap.

"L'operazione rientra nella normale attività di funding di Unicredit" spiega un secondo banchiere coinvolto nell'operazione. "D'altra parte l'anno scorso era stata Intesa ad emettere di più".

Nel corso del 2012 - a partire da agosto, cioè dal momento in cui il mercato dei covered bond si è rimesso in moto - Unicredit ha lanciato un'operazione da 750 milioni poi riaperta fino a un miliardo, a fronte dei 2,25 miliardi complessivi emessi da Intesa con due bond.

Ma il 2013 ha portato qualche spunto di novità in più su un mercato, quello italiano dei covered bond, che negli ultimi due anni è rimasto prima completamente fermo e poi monopolizzato dalle sole emissioni dei due big bancari nazionali.

Il lento processo di normalizzazione delle condizioni del mercato finanziario italiano, con la recente discesa degli spread, ha infatti permesso anche ad una banca minore come il Credito Emiliano di collocare lo scorso luglio 500 milioni di euro di obbligazioni garantite, scadenza 2020, al tasso di 180 punti base sopra il midswap.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below