Fed, da minute pochi indizi su tempi riduzione acquisti asset

giovedì 22 agosto 2013 08:35
 

NEW YORK, 22 agosto (Reuters) - Manca ancora un indirizzo preciso all'interno del board della Fed sui tempi di avvio della fase di riduzione del programma di acquisto asset della banca centrale Usa.

È quanto emerge dalle minute dell'ultimo meeting del Federal Open Market Committee, appena pubblicate, da cui si apprende che la maggioranza dei membri non ritiene ancora appropriato ridurre la forza dello stimolo monetario, anche se alcuni sottolineano che presto sarà il momento di ridurre "in qualche misura" l'entità degli acquisti.

"Alcuni membri hanno enfatizzato l'importanza di essere pazienti e di valutare informazioni addizionali sull'economia prima di prendere decisioni riguardo eventuali cambiamenti al programma di acquisti" si legge nelle minute. "Allo stesso tempo alcuni altri indicano (...) che potrebbe essere presto il momento di ridurre in qualche misura gli acquisti".

I verbali del meeting, molto attesi alla vigilia, evitano dunque di dare indizi precisi agli investitori sulla tempistica delle prossime mosse della Fed, anche se sul mercato continua a prevalere la convinzione che la banca centrale inizierà a ridimensionare il proprio programma di quantitative easing già dal prossimo mese. Le minute non fanno alcuna specifica menzione di settembre ma, come notato dagli operatori, neanche danno motivo di rivedere tale previsione.

Attualmente la Fed procede ad acquisti di asset sul mercato per 85 miliardi di dollari mensili.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia