Bund, tassi si stabilizzano dopo aver segnato picco da 20 settimane

venerdì 16 agosto 2013 10:20
 

LONDRA, 16 agosto (Reuters) - Avvio di seduta sulle
posizioni per i governativi tedeschi, i cui rendimenti si
stabilizzano, dopo aver toccato i massimi da venti settimane, a
fronte di prospettive economiche migliori per la zona euro e di
dati Usa giudicati compatibili con la riduzione dello stimolo
monetario della Federal Reserve già a partire da settembre.
    Poco dopo le 10,00 i future sul Bund avanzano di 13
tick a 140,24, e dopo l'ampio sell-off di ieri, e appaiono
impostati a chiudere la settimana con il calo più consistente
dalla metà di giugno.
    Gli investitori monitoreranno i dati sull'attività del
settore manifatturiero previsti per la prossima settimana, in
cerca di conferme del proseguimento della ripresa nella seconda
parte dell'anno, dopo l'uscita dalla recessione sancita dai dati
del Pil relativi al secondo trimestre. 
    In mattinata sono invece in arrivo i numeri definitivi
sull'inflazione di luglio, ma la seduta potrebbe più che altro
essere scandita da movimenti legati a fattori tecnici.
    Gli operatori presteranno attenzione anche ai dati relativi
al mercato immobiliare e alla fiducia dei consumatori negli
Stati Uniti, per verificare la loro compatibilità con un outlook
più brillante per la prima economia mondiale.
    "Ora abbiamo un quadro coerente con un rialzo dei tassi del
Bund...e con una riduzione degli spread per i Paesi periferici.
La chiave di queste dinamiche è tutta macroeconomica", spiega
Rainer Guntermann, strategist di Commerzbank. 
    "Nel brevissimo termine, è difficile pensare che questo
scenario possa aver fine", aggiunge.
    Il tasso del decennale tedesco è stabile in
area 1,87%, dopo essere salito ieri fino a 1,906%, picco da
marzo 2012, in parallelo al rendimento dell'analoga scadenza dei
Treasuries Usa, che ha segnato il massimo da due anni.
    I dati migliori delle attese arrivati del mercato del
lavoro, con le richieste di sussidi per la disoccupazione scese
nell'ultima settimana ai minimi da ottobre 2007, hanno infatti
incentivato le aspettative di una prossima riduzione del piano
di acquisto bond di Federal Reserve.
     
 ========================== ORE 10,13===========================
 FUTURES EURIBOR SETT.         99,755 (+0,005)
 FUTURES BUND SETTEMBRE      140,22  (+0,12)          
 FUTURES BTP SETTEMBRE       113,12  (+0,23)      
 BUND 2 ANNI              99,601 (+0,018)   0,221% 
 BUND 10 ANNI            96,714 (+0,097)   1,872% 
 BUND 30 ANNI            96,727 (+0,224)   2,657% 
================================================================
 
 
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia