Giovannini prevede calo crescita entrate primi 7 mesi a 1,5% - stampa

martedì 13 agosto 2013 09:59
 

ROMA, 13 agosto (Reuters) - Le entrate tributarie nei primi sette mesi dell'anno dovrebbero registrare un tasso di crescita dell'1,5%, secondo il ministro del Lavoro Enrico Giovannini, che frena le aspettative per un extragettito a fine anno.

"Il dato di giugno è influenzato da elementi erratici o legati a scadenze particolari. Quel più 5% nei primi sei mesi scenderanno intorno all'1,5% considerando anche luglio", ha detto il ministro in una intervista a La Repubblica.

Sulla possibilità che dal fisco possano provenire risorse aggiuntive da destinare all'eliminazione dell'Imu, l'ex presidente dell'Istat osserva: "Attenzione a parlare di tesoretti. I facili entusiasmi tenderanno a ridimensionarsi con i dati di luglio".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia