PUNTO 1-Telecom Italia, nessuna ipotesi ingresso Cdp - Letta

venerdì 9 agosto 2013 14:27
 

* Titolo in calo in borsa su timori downgrade

* Piccoli azionisti vogliono che Cdp sottoscriva aumento capitale

* Bassanini - in piano industriale Cdp la parola TI non c'è

* Letta - in autunno piano privatizzazioni con ruolo Cdp (Accorpa pezzi, aggiunge altre dichiarazioni, contesto)

ROMA, 9 agosto (Reuters) - Non esiste al momento un'ipotesi di ingresso di Cassa depositi e prestiti nel capitale di Telecom Italia, ha detto oggi il presidente del Consiglio Enrico Letta.

"Per adesso non si parla di ipotesi di questo genere, ma non vorrei aggiungere altro", ha detto il premier partecipando alla conferenza stampa sul piano triennale 2013-2015 di Cdp.

"La parola Telecom nel piano non c'è", ha aggiunto Franco Bassanini, presidente della holding detenuta all'80% dal Tesoro al 18,4% dalle Fondazioni bancarie.

Il titolo Telecom ha perso terreno nelle ultime sedute sui timori che un downgrade da parte delle agenzie di rating principali possa rendere necessario un aumento di capitale.

Le azioni sono volatili oggi - dopo la decisione di Moody's di mettere sotto osservazione i rating del gruppo telefonico per un possibile downgrade - e alle 14,25 trattano a 0,5050 euro (+0,2%) in un mercato in calo dello 0,3%.   Continua...